giovedì 14 aprile 2011

News Associazioni


U.S.D. PRALORMO
Destinazione del 5 x mille alla società sportiva 
Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno dei cinque appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (Modello Unico PF, Modello 730, ovvero apposita scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione).

È consentita una sola scelta di destinazione.

Oltre alla firma, il contribuente può indicare il codice fiscale del singolo soggetto cui intende destinare direttamente la quota del 5 per mille. I codici fiscali dei soggetti ammessi al beneficio sono consultabili negli elenchi pubblicati.

Per destinare la quota del cinque per mille al comune di residenza è sufficiente apporre la firma nell'apposito riquadro.



Attenzione: la scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell'8 per mille (Legge 222/1985) non sono in alcun modo alternative fra loro.

PER AIUTARE L’U.S.D. PRALORMO, DEVI FARE COSI’:

1. firmare nel riquadro “sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI a norma di legge” (l’ultimo riquadro in basso a sinistra dei 5 previsti);
2. indicare il codice fiscale dell’U.S.D. PRALORMO: 06928860011.

Importante! Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro. Pertanto possono essere espresse entrambe.

Il Presidente
Marco Viti



sabato 9 aprile 2011

Pralormo in Posa 2011: i vincitori!

Ecco i vincitori di
Pralormo in Posa 2011



TEMA 1: TRE SCATTI PER IL TRICOLORE

1° Classificata: Elena Tolosano
- Foto "Tricolore nel blu"


2° Classificato: Federico Moschietto
- Foto "Italia alla Finestra"


3° Classificato: Michelina Bai
- Serie "Nonna mi devi insegnare a fare una cosa importantissima: la nostra bandiera!!"







TEMA 2: POSTI NASCOSTI A PRALORMO

1° Classificato: Federico Moschietto
- Foto "Emerso dalla Nebbia"


2° Classificato: Romano Fogli- Foto "Miramare? Miralago? No! Mirapeschiera"

3° Classificato: Carlo Pautasso
- Foto "Canada? Filadelfia? No Pralormo" 



.

giovedì 7 aprile 2011

Officina Creativa a PralormoCento50





DOMENICA 17/04/2011

dalle 11,00 alle 18,30
in Piazza Vittorio Emanuele II




ContemporaneaCento50: un murales per celebrare l'unità nazionale!
Performance live di street-art con disegno di un murales con soggetto risorgimentale! La grande storia reinterpretata con uno dei linguaggi artistici contemporanei più controversi e discussi.


&

NoteCento50: 150 canzoni per 150 anni!
Un intensissimo dj set che ripercorre la storia nazionale attraverso un incredibile raccolta di 150 brani, uno per ogni anno, arricchiti da un'approfondita ricerca storico-musicale.











.

lunedì 4 aprile 2011

Cascine in Piazza 2011

In via Umberto I torna "Cascine in Piazza": venite a scoprire le golosità locali e le curiose contaminazioni di prodotti lontani!
Domenica 03 aprile - Domenica 10 aprile - Domenica 17 aprile - Lunedi 25 aprile - Domenica 01 maggio




PralormoCento50 - la mostra









Il percorso si snoda lungo 15 tappe, una per ogni decennio dall’Unità d'Italia ad oggi: racconta i momenti, i luoghi ed i personaggi più significativi della storia locale e come questi si sono intrecciati con gli eventi ed i protagonisti della “grande” storia italiana. Lo scorrere del tempo è scandito da persone e monumenti, lavoro ed eventi, guerre e sport, quali diverse espressioni dell’agire umano.

L’intento è quello di accompagnare il visitatore in un curioso gioco di rimandi tra il locale ed il globale, per sottolineare come la storia ed il consolidamento della Nazione sia passato anche attraverso innumerevoli gesti quotidiani, quali tasselli di un più ampio mosaico.




Dal 02 aprile al 01 maggio
con il seguente orario:
Lunedi 15,00 – 17,30
Martedi 10,00 – 13,00
Mercoledi 15,00 – 17,30
Giovedi 10,00 – 13,00
Venerdi 10,00 – 13,00
Sabato 14,30 – 19,00
Domenica 10,00 – 19,00
N.B. Lunedi 25/04 (Pasquetta) la mostra sarà aperta con l’orario 10,00-19,00



Sala Consigliare Comune di Pralormo
Via Umberto I 16, 10040 Pralormo (TO)


Segreteria organizzativa: 011/9481103 – Baravalle






Percorso mostra



1861 -1871 Pralormo e l’Unità d’Italia
Le reazioni e le posizioni di un piccolo paese piemontese nel percorso di unificazione dello stato nazionale.

1871-1881 I luoghi della devozione
I due luoghi più cari della devozione popolare pralormese, il Santuario della Beata Vergine della Spina ed il Pilone votivo di San Donato, sono oggetto di importanti opere di restauro che trasformano gli storici edifici
nel loro aspetto attuale

1881-1891 L’emigrazione: Nuovo Mondo, tradizioni antiche
La dolorosa pagina dell'emigrazione verso il Nuovo Mondo e l'Argentina in particolare: immagini e tradizioni a base di Bagna Caoda e dialetto piemontese.

1891-1901 Gli Uomini d’arme: il Generale Givogre
L’Uomo d'arme e di medicina che raggiunse le massime cariche militari

1901-1911 I simboli di Pratum ad Ulmum
L'ultimo olmo monumentale di Piazza Vittorio sono il simbolo del paese: retaggio di una tradizione antica che risale ai tempi dei Longobardi devono soccombere alla furia di un temporale

1911-1921 I luoghi dell’istruzione
La costruzione dell'Asilo Infantile grazie all'impegno e alla benevolenza di Carlo Morbelli.

1921-1931 Pralormo a 5 cerchi: la medaglia olimpica di Emanuele Beraudo di Pralormo
La grande impresa sportiva alle Olimpiadi di Parigi del 1924 nel concorso completo a squadre di equitazione.

1931-1941 I luoghi della fede
I problemi statici dell’Antica Parrocchiale rendono necessaria la realizzazione della nuova chiesa che si conclude grazie all’opera di Don Teobaldo Masasso.

1941-1951 L’eroismo di Don Rodolfo Piglione e la Seconda Guerra Mondiale
Come il giovane cappellano seppe salvare 20 ostaggi destinati ai campi di concentramento ed il paese da una feroce rappresaglia.

1951-1961 Le “Parole, parole” di Leo Chiosso
L'estro e l'arte di uno dei più grandi autori musicali e televisivi italiani.

1961-1971 Il Maresciallo Mura ed il primo Nucleo Cinofilo dell’Arma dei Carabinieri
La passione per “il migliore amico dell’uomo” porta alla nascita del primo nucleo cinofilo piemontese.

1971-1981 L’Associazionismo, il volontariato e l’impegno civile
Nascita e sviluppo dell'Associazionismo e dell'impegno civile a favore della comunità: un patrimonio da conservare e coltivare

1981-1991 San Donato: il Patrono che “corre” sul carro
Il Santo Patrono e la "corsa del Carro", tradizione che risale al medioevo e che contaddistingue Pralormo e pochissimi altri Comuni della zona.

1991-2001 Il Lago della Spina e l’alluvione del 1994
Orgoglio e vanto dei pralormesi dal 1827, il Lago e la diga della Spina nel 1994 fecero vivere alla popolazione terribili momenti di apprensione.

2001-2011 La Tinca DOP: eccellenza locale, riconoscimento europeo
La Tinca, da tempo immemore allevata nelle oltre 150 peschere di Pralormo ha ottenuto il riconoscimento più ambito a livello europeo.




.




























sabato 19 marzo 2011

ISTRUZIONE - FORMAZIONE - LAVORO

Si comunica che a causa di lavori di manutenzione presso la sala Consigliare l'incontro di lunedì 21/03 si svolgerà presso l'edificio scolastico di via C. Morbelli.



venerdì 18 marzo 2011

Regolamento

  CONCORSO DI PITTURA ESTEMPORANEA
“PRALORMO SU TELA 2011”
Regolamento


ART. 1 – Finalità e manifesto del concorso

Il Comune di Pralormo e la A.T. Pro Loco Pralormo indicono il 2° Premio di Pittura Estemporanea “Pralormo su Tela 2011”, finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del territorio.
Lo scopo del concorso, nell’anno del 150° anniversario dell’unità d’Italia, è quello di raccontare il paese attraverso le sfumature dei tre colori della bandiera italiana: verde, bianco e rosso.  


ART. 2 – Data e Luogo di svolgimento

Il concorso si svolgerà nella giornata di domenica 10 aprile 2011 nel centro del Comune di Pralormo, in concomitanza con la manifestazione “Messer Tulipano” che si terrà dal 02 aprile al 01 maggio 2011 presso il Castello di Pralormo (www.castellodipralormo.com).  

Il Pittore avrà la facoltà di scegliere la migliore posizione del centro del paese per esprimere al meglio la propria opera; inoltre, al fine di dare maggiore visibilità alla propria attività artistica, il pittore potrà esporre, sul posto dove dipinge, tre opere di sua proprietà non partecipanti al concorso.

In caso di maltempo preannunciato, il concorso sarà posticipato a domenica 17 aprile. Comunicazioni in merito verranno fornite entro sabato 09 aprile al sito: www.pralormocomunicazione.blogspot.com oppure su http://www.facebook.com/pages/Pralormo-Italy/Comune-di-Pralormo/282092873805 oppure telefonando al seguente numero Pro Loco: 335.7459000.      


ART. 3 – Tema

I soggetti delle opere dovranno essere attinenti alla seguente tematica:

“Pralormo in tre colori: verde, bianco e rosso”

(… L’espressione del dipinto come omaggio all’anniversario dell’unità nazionale …..) 


ART. 4 – Condizioni di ammissione

Il Concorso è aperto a tutti gli artisti, senza limiti di età o qualifica e ciò ai sensi dell’art. 90 comma 1 nn. 1 e 2 della Legge 633/1941 "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e s.m.i.


ART. 5 – Caratteristiche del materiale da presentare e modalità di consegna

È consentita qualsiasi tecnica pittorica (olio, tempera, acquarello, bianco e nero e nuove forme espressive).
Le opere dovranno:
Ø  avere un formato minimo di cm 30x40 (esclusa cornice)
Ø  essere incorniciate e in condizione di essere appese
Ø  essere prive di nome, autografo o qualsiasi indicazione che possa ricondurre all’autore 


ART. 6 – Modalità e quota d’iscrizione

Le iscrizioni e la timbratura dei supporti (tele o altro materiale pittorico) avverranno domenica 10 aprile dalle ore 8.30 alle ore 10.00 presso la sala consigliare del Comune di Pralormo, Via Umberto I n.16.   
La quota di partecipazione, fissata a € 10,00, consente ad ogni artista di presentare fino ad un massimo di 2 opere.

In allegato è disponibile il modulo di iscrizione da compilare e presentare al momento dell’iscrizione al concorso.

Ogni partecipante iscritto al concorso riceverà inoltre un buono pasto omaggio da utilizzarsi presso il padiglione eco-gastronomico della A.T. Pro Loco Pralormo sito in P.zza Vittorio Emanuele II (servizio ristoro dalle ore 11,45 alle ore 14,30).


ART. 7 – Termini di consegna delle opere e presentazione alla commissione esaminatrice

La consegna delle opere dovrà essere effettuata entro e non oltre le ore 15.30 di domenica 10 aprile 2011,  pena l’esclusione dal concorso.
Scaduto il termine per la consegna, le tele verranno esposte in forma anonima (contraddistinte da un codice univoco)  e valutate dalla commissione esaminatrice.
  

ART. 8 – Commissione Esaminatrice

La Commissione Esaminatrice, nominata dall’organizzazione del concorso, valuterà le opere in modo insindacabile e inappellabile.
Il nominativo dei membri della giuria verrà pubblicato solamente al termine della premiazione.


ART. 9 –Premi e Premiazione

I  primi tre dipinti classificati resteranno di proprietà del Comune di Pralormo e dell’AT Proloco Pralormo e riceveranno i seguenti premi all’acquisto:

1° classificato:  €  350,00
2° classificato:  €  200,00
3° classificato:  €  100,00

La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 10 aprile 2011 presso la sala Consigliare del Comune di Pralormo a partire dalle ore 17.00.


ART. 10 – Titolarità e Diritti d’Autore

La proprietà intellettuale delle opere trasmesse resta in capo all'autore.
Con la sottoscrizione del modulo d'iscrizione il proprietario:

Ø   accetta in toto il presente regolamento
Ø  dichiara di acconsentire al trattamento dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.
Ø  cede a titolo definitivo l’opera in cambio del premio all’acquisto stabilito (solo per i primi tre classificati)


ART. 11 – Modifiche al regolamento

Eventuali insindacabili modifiche al regolamento potranno essere attuate dall’Organizzazione in relazione a situazioni contingenti.

Organizzazione

Associazione Turistica
Pro Loco Pralormo
Via Umberto I n.16 – 10040 Pralormo (TO) c/o Comune di Pralormo.

Tel 335.7459000 – 335.7459001
Fax 011/9481723



Comune di Pralormo
Via Umberto I n.16 – 10040 Pralormo (TO)

Tel 011.9481103 Fax 011.9481723






MODULO ISCRIZIONE
CONCORSO DI PITTURA ESTEMPORANEA
“PRALORMO SU TELA 2011”

NOME

COGNOME



NATO A

IL



RESIDENTE A

IN

CAP



TEL / CELL



E-MAIL



Il Sottoscritto:

Ø  dichiara di essere l'autore dell’opera, di autorizzarne l’esposizione e la pubblicazione;

Ø dichiara aver ricevuto autorizzazione scritta alla pubblicazione da parte degli eventuali soggetti ripresi;

Ø dichiara di acconsentire al trattamento dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.;


Luogo e Data 
___________________                                                                                          
Firma
___________________

Locandina

sabato 26 febbraio 2011

Benvenuto Coscritto

Venerdì 25 febbraio 2011 si è svolta presso la sala consigliare la seconda edizione di Benvenuto Coscritto. 

Il Presidente della Provincia Antonio Saitta ed il Sindaco Lorenzo Fogliato hanno consegnato ai neo maggiorenni il braccialetto tricolore con lo Statuto Provinciale ed i testi fondamentali in cui sono custoditi i diritti ed i doveri di ogni Cittadino.


Inoltre sono state ufficialmente presentate le maschere del carnevale Pierin & Vigiota quest'anno rappresentate da Livio e Antonietta Rinaudo a cui sono state consegnate le chiavi del paese.    


Per visualizzare e scaricare le fotografie seguire il link:


domenica 20 febbraio 2011

Locandina

Regolamento

 CONCORSO FOTOGRAFICO
“PRALORMO IN POSA 2011”
Regolamento

ART. 1 – Finalità e manifesto del concorso

Il Comune di Pralormo e la A.T. Pro Loco Pralormo indicono il 2° Premio Fotografico “Pralormo in posa 2011”, finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del territorio.

Lo scopo del concorso è quello di registrare e raccontare, attraverso la capacità sintetica ed evocativa delle immagini, i diversi aspetti e le sfaccettature più variegate del territorio di Pralormo nonché di mettere in risalto i colori della bandiera italiana nell’anno in cui si celebra il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.


ART. 2 – Temi

I soggetti delle fotografie dovranno essere attinenti ad una delle due sezioni tematiche:

1. TRE SCATTI PER IL TRICOLORE: (tema non vincolato al territorio di Pralormo) omaggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. È richiesta la rappresentazione del tricolore attraverso qualsiasi forma di espressione. I tre colori dovranno apparire predominanti su ogni singola fotografia (nel caso di opere distinte) oppure attraverso una serie di tre scatti tra loro collegati.

2. POSTI NASCOSTI A PRALORMO: luoghi di Pralormo poco conosciuti, scorci e particolari curiosi, viste panoramiche da posizioni insolite…
ART. 3 – Condizioni di ammissione

Il Concorso è aperto a tutti i fotoamatori, senza limiti di età o qualifica e ciò ai sensi dell’art. 90 comma 1 nn. 1 e 2 della Legge 633/1941 "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e s.m.i.
ART. 4 – Quota d’iscrizione e modalità di pagamento

La quota di partecipazione, fissata in € 10,00, consente di partecipare ad entrambi i temi del concorso. Sarà possibile effettuare il versamento della quota in due modalità:

A: al momento della consegna a mano del materiale fotografico presso l’ufficio Affari Generali del Comune di Pralormo, Via Umberto I 16, P.T. 011/9481103 interno 1;

orario uffico: lun-mar-mer-gio-ven 08,30 - 12,30 - lun-mer 14,30 - 16,30)

B: mediante bonifico bancario (in caso di spedizione del materiale fotografico via posta o corriere). Copia della ricevuta di bonifico dovrà essere allegata al materiale spedito secondo le modalità previste al successivo art. 5. Il bonifico bancario dovrà indicare il Cognome, il Nome del Concorrente e la causale “CONCORSO PRALORMO IN POSA 2011” e dovrà essere intestato a:

AT Proloco Pralormo, via Umberto I n. 16, 10040 Pralormo (TO)

Banca INTESA SANPALO

Agenzia di Poirino, filiale di Pralormo

IBAN: IT54 G030 6930 8001 0000 0100 124
ART. 5 – Caratteristiche del materiale da presentare e modalità di consegna

Ogni artista può presentare al massimo 3 fotografie per ciascun tema (in alternativa una serie di 3 scatti solo per il tema n. 1) realizzate con apparecchiature sia digitali che a pellicola, sia a colori che in bianco e nero.

I lavori presentati dovranno essere inediti ed inequivocabilmente riconducibili ai temi banditi.

Solo per il tema n. 1: le fotografie non dovranno necessariamente essere inerenti al territorio del Comune di Pralormo. Per questo tema il concorrente può scegliere di consegnare 3 fotografie distinte oppure una serie di 3 scatti collegati.

Solo per il tema n. 2: le fotografie dovranno essere inerenti al territorio del Comune di Pralormo.

Le immagini dovranno pervenire sotto forma di Stampe lucide od opache.

Le stampe dovranno avere dimensione minima 20x30 cm e massima 30x40 cm, ma comunque andranno sempre montate su cartoncino rigido nero 40x50 cm. Saranno comunque accettati formati leggermente differenti da quelli indicati qualora vi siano specifiche esigenze tecniche legate alle operazioni di stampa.

Sul retro di ogni cartoncino dovranno essere riportati:

 la categoria a cui concorre la foto

 il titolo che caratterizza l’immagine, la numerazione da 1 a 3 per ciascuna categoria e/o la numerazione delle foto in serie (solo per tema n. 1)


Modalità di consegna:

 consegna a mano presso l’ufficio Affari Generali del Comune di Pralormo, Via Umberto I 16, P.T. – tel 011/9481103 interno 1

 consegna mezzo posta o corriere al seguente recapito: Comune di Pralormo, via Umberto I n.16, 10040 Pralormo (TO), indicando sulla busta: "CONCORSO FOTOGRAFICO PRALORMO IN POSA 2011".

ART. 6 – Termini di presentazione dell’opera e della domanda di partecipazione

La consegna delle opere dovrà essere effettuata entro e non oltre venerdì 01 aprile 2011, pena l’esclusione dal concorso.

Per i plichi spediti via posta o corriere farà fede la data del timbro di spedizione, in ogni caso il materiale dovrà pervenire all’organizzazione entro e non oltre lunedì 4 aprile 2011.

Tutte le fotografie che giungeranno all’organizzazione dopo il termine massimo sopraindicato non avranno il diritto di partecipare al concorso.

Al concorso risulteranno iscritti tutti coloro che entro la data sopraindicata avranno regolarmente consegnato in plico chiuso il seguente materiale:

 Fotografie preparate secondo le modalità descritte all’articolo 5, accuratamente imballate e suddivise in buste distinte in base al tema prescelto.

 Supporto digitale con i files delle fotografie candidate al concorso qualora realizzate con apparecchiatura digitale;

 Copia della ricevuta di pagamento della quota d’iscrizione (solo in caso di spedizione via posta o corriere).

 “Modulo iscrizione” (corredato da fotocopia di un documento di identità) e “Curriculum artista” debitamente compilati (possibilmente a PC) e sottoscritti ed allegati al presente regolamento.

ART. 7 – Procedura di presentazione delle opere alla commissione esaminatrice

Scaduto il termine per la consegna, le fotografie verranno presentate alla commissione esaminatrice in forma anonima e contraddistinte da un codice univoco.

ART. 8 – Commissione Esaminatrice

La Commissione Esaminatrice, nominata dall’organizzazione del concorso, valuterà le fotografie in modo insindacabile e inappellabile.

Il nominativo dei membri della giuria verrà pubblicato solamente al termine della premiazione.

ART. 9 – Premiazione e Premi

I primi 3 classificati di ogni sezione riceveranno i seguenti premi:

1° classificato di ogni sezione: € 120,00

2° classificato di ogni sezione: € 80,00

3° classificato di ogni sezione: € 50,00



I vincitori verranno annunciati sabato 09 aprile 2011 e pubblicati sui siti internet:

http://pralormocomunicaizone.blogspot.com

www.prolocopralormo.it.

www.comune.pralormo.to.it,

La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 17 aprile 2011 presso la sala Consigliare del Comune di Pralormo a partire dalle ore 10.30.

ART. 10 – Esposizione e Visibilità delle opere

Tutte le fotografie in concorso (o una selezione delle medesime qualora gli spazi a disposizione non lo consentano) verranno esposte, insieme al curriculum dei partecipanti, lungo via XX Settembre nei seguenti giorni festivi: 10-17-25 aprile e 1 maggio. L'esposizione avverrà in concomitanza con la manifestazione “Messer Tulipano” che si terrà dal 02 aprile al 1 maggio 2011 presso il Castello di Pralormo (www.castellodipralormo.com).

In caso di maltempo l’esposizione non sarà garantita.

ART. 11 – Titolarità e Diritti d’Autore

La proprietà intellettuale delle opere trasmesse resta in capo all'autore delle foto.

Con la sottoscrizione del modulo d'iscrizione il proprietario:

 accetta in toto il presente regolamento;

 dichiara di essere l'autore della foto e di autorizzarne la pubblicazione;
 accetta di cedere a titolo gratuito (in deroga, cioè, al diritto di sfruttamento economico di cui all’art. 12 della Legge 633/1941 "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e s.m.i. ) e irrevocabile al Comune di Pralormo e alla A.T. Pro Loco Pralormo ogni diritto in ordine alla riproduzione e pubblicazione delle medesime (ai sensi dell'all’art. 13 della Legge 633/1941 "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e s.m.i. ) per fini istituzionali degli Enti citati e senza ulteriori avvisi. Le foto saranno utilizzate e pubblicate ai sensi dell'art 90 della Legge 633/1941 "Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio" e s.m.i.;
 dichiara aver ricevuto autorizzazione scritta alla pubblicazione da parte degli eventuali soggetti ripresi;
 dichiara di acconsentire al trattamento dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.

ART. 12 – Modifiche al regolamento

Eventuali insindacabili modifiche al regolamento potranno essere attuate dall’Organizzazione in relazione a situazioni contingenti.

mercoledì 15 settembre 2010

6° edizione Palio dei borghi: vittoria alla Villa!


V I L L A,
I L  B O R G O  C H E  S F A V I L L A!!!





Dopo 10 giorni di gare, 23 appuntamenti agonistici si è conclusa la 6° edizione del Palio dei borghi con la vittoria della Villa, che fa il paio con il successo della prima edizione targata 2005!



 
         












La classifica finale:
1) Villa
2) Cavallo / Roncaglia
3) Scarrone / Borgo Nuovo
4) Praccioni / Spina
5) Jiere







Le singole discipline sono state vinte rispettivamente da:
- Tiro al Piattello: Cavallo / Roncaglia
- Gara al Punto: Villa
- Calcio Balilla: Jiere
- Marca al Re: Cavallo / Roncaglia
- Calcetto: Cavallo / Roncaglia
- Bocce: Borgo Nuovo / Scarrone
- Pallavolo: Villa
- Ping Pong: Villa
- Campestre e staffetta: Praccioni / Spina
- Tiro alla fune: Cavallo / Roncaglia





L'albo d'oro della manifestazione:
2005: Villa
2006: Cavallo / Roncaglia
2007: Cavallo / Roncaglia
2008: Cavallo / Roncaglia
2009: Borgo Nuovo /Scarrone
2010: Villa

sabato 28 agosto 2010

IL “NOTTURNO AL PILONE” PER LA CERIMONIA DI APERTURA

Lago Spina / Pilone di San Donato - Giovedì 2 settembre ore 21.00

La principale novità di quest’anno è rappresentata dall’introduzione della cerimonia di apertura del Palio dei Borghi che darà il via all’ormai collaudato programma sportivo e culturale.
L’Associazione Turistica Proloco Pralormo (da quest’anno ufficialmente coadiuvata dal Comitato Organizzazione Palio, composto dai 5 capi borgo) in collaborazione con il Comune di Pralormo e con il supporto tecnico dell’Ecomuseo delle Rocche del Roero (Montà d’Alba - CN), propone per giovedì 2 settembre, una passeggiata notturna con animazione teatrale e spuntino finale.
Nel dettaglio il programma prevede il ritrovo alle ore 21.00 presso la diga del Lago della Spina (lato ristorante) dove si partirà per una passeggiata di gruppo lungo la vecchia strada che costeggia il Lago, discesa lungo strada del Caramello e salita al Pilone di San Donato.
Presso il Pilone sarà prevista una sosta dove avverrà l’interpretazione teatrale de “IL REUCCIO FATTO A MANO” messa in scena dalla giovane Compagnia teatrale Angelo Azzurro e arricchita con le musiche dal vivo del gruppo Los Refusè: brevi narrazioni tratte dalla nota raccolta di “Fiabe Italiane”, provenienti dalle diverse tradizioni regionali d’Italia e trascritte dall'autore Italo Calvino nella metà degli anni Cinquanta. Re e regine, principi e mezzadri, sortilegi e magie, animali fantastici e paradossi fiabeschi su un palcoscenico naturale fatto di paesaggi, per portare il camminatore ad immergersi nel mondo arcaico e ancestrale delle favole che ieri come oggi affascinano adulti e bambini.
La scelta dell'animazione teatrale sfrutta infatti il filo conduttore della rassegna “NOTTURNI NELLE ROCCHE”, le passeggiate estive organizzate dall'Ecomuseo su 9 Comuni del Roero, con l'intento di coinvolgere il pubblico pralormese e non in un appuntamento adatto a tutti i target di età, per via del semplice livello di difficoltà del Sentiero e di un'animazione adatta a tutti.
L’ultima tappa del percorso prevede il ritorno sulla diga del lago per lo spuntino della buonanotte con tisane, specialità pralormesi e frutta di stagione.
Gli appassionati della bicicletta potranno partecipare alla passeggiata in MTB, percorrendo un itinerario alternativo guidato, per ricongiungersi nei momenti di animazione e rinfresco finale al corteo dei trekkers.

Attrezzatura richiesta:
- Per chi percorre il sentiero a piedi: scarpe da ginnastica/trekking (obbligatorie), torcia elettrica e bastone (consigliati)
- Per chi percorre il sentiero in mountain bike: casco e luci (obbligatori)

Il Pilone di San Donato sarà teatro dell'improvvisazione teatrale (foto: P. Tachis, 2010) 

6° edizione Palio dei Borghi

CALENDARIO GARE

venerdì 3/9
ore 21,00 Campo Bocce Piazza Risorgimento
Bocce: Scarrone/Jiere + Cavallo/Praccioni

sabato 4/9
ore 20,30 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II 
Calcio a 5: Scarrone/Jiere + Cavallo/Praccioni + Scarrone/Villa + Jiere/Cavallo


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Calcio Balilla

domenica 5/9
ore 08,30 Cascina Franca – Strada della Franca 5
Tiro al Piattello

ore 20,30 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Calcio a 5: Praccioni/Villa + Scarrone/Cavallo + Jiere/ Praccioni


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Ping Pong: Scarrone/Jiere + Cavallo/Praccioni


ore 21,00 Campo da bocce – Via XX Settembre
Gara al Punto Femminile Over 35

lunedì 6/9
ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Marca al Re



ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Calcio Balilla


ore 21,00 Campo Bocce – Piazza Risorgimento 
Bocce: Scarrone/Villa + Jiere/Cavallo

martedì 7/9ore 20,30 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele
Pallavolo: Scarrone/Jiere + Cavallo/Praccioni + Scarrone/Villa


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Ping Pong: Scarrone/Villa + Jiere/Cavallo


ore 21,00 Campo Bocce – Piazza Risorgimento 
Bocce: Praccioni/Villa + Scarrone /Cavallo

mercoledì 8/9
ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Calcio a 5: Cavallo/Villa + Scarrone/Praccioni + Jiere/Villa


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Ping Pong: Praccioni/Villa + Scarrone /Cavallo


ore 21,00 Campo Bocce – Piazza Risorgimento 
Bocce: Jiere/ Praccioni + Cavallo/Villa

giovedì 9/9
ore 20,30 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Pallavolo: Jiere/Cavallo + Praccioni/Villa + Scarrone/Cavallo


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Ping Pong: Jiere/ Praccioni + Cavallo/Villa


ore 21,00 Campo Bocce – Piazza Risorgimento 
Bocce: Scarrone / Praccioni + Jier/Villa

venerdì 10/9
ore 20,30 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Pallavolo: Jiere/Praccioni + Cavallo/Villa + Scarrone/Praccioni + Jiere/Villa


ore 21,00 Oratorio - Piazza Vittorio Emanuele II
Ping Pong: Scarrone/Praccioni + Jier/Villa

domenica 12/9
ore 09,15 Località Praccioni 
Corsa Campestre



ore 15,30 Piazza Risorgimento 
Tiro alla Fune


ore 17,00 circa Piazza Vittorio Emanuele II 
Cerimonia di Chiusura - Premiazione della VI Edizione del Palio dei borghi con rinfresco finale.

TRADIZIONALE CORSA DEL CARRO

Piazza Vittorio Emanuele II - Domenica 5 settembre ore 11.30


coppia di buoi a trainare il carro (foto: G. Fogliato, 2009)

Da quest’anno la tradizionale Corsa del Carro sarà affiancata da un momento molto significativo per l’intera Comunità: la Benedizione dei Bambini. Sono invitati tutti i bambini fino ai 14 anni, ai quali verrà consegnato un palloncino (con la possibilità di personalizzarlo con un messaggio ed il proprio recapito, sperando di stabilire così nuovi contatti con coloro che eventualmente dovessero raccoglierlo) da liberare nell’aria.
Si fa riferimento alla corsa del carro a Pralormo da almeno un paio di secoli e Mons.Pietro Giuseppe Conti nel suo libro “Avventure di un parroco nella diocesi di Asti” del 1903 riferisce di aver trovato citazioni del carro nell’archivio parrocchiale dell’epoca risalenti al 1734.
A Pralormo, come in altri paesi del Piemonte (si ricordano ad esempio Riva presso Chieri, Chieri, Villanova e San Paolo Solbrito), è usanza far correre il carro in occasione della festa patronale. La tradizione vuole che sia un carro di legno a quattro ruote trainato da buoi, ma con il passare del tempo è stato modernizzato e adatto alle varie realtà locali. Il principale scopo della corsa del carro era quello di raccogliere fondi per le necessità della Chiesa dedicata al Santo Patrono. Il compito di organizzare e gestire la colletta è affidato annualmente a due rettori (anche detti "masiè"): quest'anno sono i coniugi Renato e Nadia Burzio con il subentro (per il prossimo anno) di Livio e Antonietta Rinaudo.
Con il tempo a questo primo aspetto se ne aggiunsero altri quali la processione per le vie del paese , la recita degli “stranot” e l’incanto del cappello. Da diversi anni (oltre 20) a Pralormo il carro non si muove dalla piazza dal momento che lo spostamento lungo via Umberto I è stato ritenuto troppo dispersivo.
Gli “stranot” sono poesie dialettali i cui contenuti o inneggiano le azioni buone della collettività o sbeffeggiano quelle meno buone di quanti sono preposti alla gestione del bene comune.
L’incanto del cappello, altra peculiarità del carro di Pralormo e di pochi altri nella zona, ricorda le “badie” o compagnie virili, un tempo molto in voga nei paesi. La conquista del cappello tramite incanto conferiva a chi ne veniva in possesso, potere, autorità e immunità e lo incoronava “Re della festa”. E’ una tradizione che non si è mai spenta nei secoli.
Grazie alla collaborazione ed all'intervento dell'Amministrazione comunale dall’anno scorso il carro sarà nuovamente "trainato" (in realtà rimane fermo in piazza di fronte alla Chiesa) da una coppia di buoi vestiti con i paramenti della festa, così come avveniva in passato: sono circa 40 anni che non avveniva più! Addirittura nei primi anni ottanta il carro veniva trainato da un trattore "nuovo di fabbrica, offerto per l'occasione da un concessionario della zona".
Dal 2008, un componente di ciascun borgo di Pralormo, sale sul carro per recitare un breve “stranot” propiziatorio.
Al termine seguirà il rinfresco offerto dai Rettori.

2° RASSEGNA DELLE CORALI ALLA MEMORIA DI DON GUIDO FRANCO

Chiesa Parrocchiale, piazza Vittorio Emanuele II - Sabato 11 settembre ore 21.00

Con immensa gioia, ci apprestiamo a vivere un altro momento magico, il prossimo 11 settembre alle ore 21.00 in occasione della seconda rassegna delle corali dedicata alla memoria di Don Guido Franco che avrà luogo presso la Chiesa parrocchiale di Pralormo.
Dall’agosto 1968 al luglio 1970, Don Guido Franco prestò la sua opera come vice Parroco in aiuto all’ ormai anziano Don Teobaldo Massasso.
Ebbe particolarmente cura dei giovani; fondò una compagnia teatrale educando i ragazzi anche al canto e alla musica. Quando nell’anno 2001 Don Guido scomparve prematuramente lasciando nei nostri cuori un vuoto incolmabile, la eco di quanto accaduto fu enorme e si manifestò attraverso varie testimonianze espresse anche sui giornali. Tuttavia i fiumi di inchiostro versati non potevano bastare a commemorare pienamente, oltre la figura del sacerdote, anche quella del musicista nonché appassionato fondatore e curatore della corale polifonica di Villafranca d’Asti.
Insomma, qualcosa mancava!... Il maestro Pasquero legato da profonda amicizia, musicista e armonizzatore di molti dei brani eseguiti dalla corale di Don Guido, iniziò a maturare l’idea di una rassegna che raccogliesse le esperienze delle molte corali sparse per le nostre vallate onde mantenere viva quella che è stata una delle sue maggiori aspirazioni. Per ben otto lunghi anni il progetto rimase soltanto come il sogno in un cassetto.
Finalmente l’anno scorso, grazie all’appoggio di Don Carlo attuale parroco di Villafranca si è potuta realizzare la prima edizione; il momento è stato vissuto con grande partecipazione e commozione con l’auspicio che l’iniziativa avesse un seguito. Effettivamente non c’è un collante migliore della musica e del canto per accomunare tante persone e tanti cuori in un solo ricordo che nello scopo di queste rassegne hanno l’obbiettivo di rendere indelebile l’eredità di questo sacerdote.

Grazie Don Guido.
Veglia sulle nostre comunità.

Marco P. e Romano F.

mercoledì 14 luglio 2010

Emergenza Caldo 2010

Ha preso ufficialmente il via il "Piano caldo 2010". Le positive esperienze condotte negli anni passati, infatti, hanno portato la Regione a mettere nuovamente a punto un programma unitario, chiaro e sintetico, di strumenti e proposti utili a definire localmente le più opportune attività di prevenzione dei danni alla salute dovuti alle ondate di calore estivo.


Il piano prevede innanzitutto un monitoraggio delle condizioni climatiche: l’ARPA Piemonte produce tre distinti bollettini previsionali, uno specifico per la Città di Torino e l’area metropolitana, uno per i comuni della provincia di Torino e uno per gli altri capoluoghi della regione, a +24, +48 e +72 ore. I bollettini sono inviati via internet alle aziende sanitarie, ai medici di medicina generale, ai servizi sociali di Province e di Comuni e agli enti gestori delle strutture per anziani e disabili.

Visualizza il bollettino con i dati relativi a Pralormo (consultare la Zona TO.5): clicca qui

Per ogni azienda sanitaria, inoltre, sono stati predisposti elenchi dei cosiddetti soggetti “fragili”, riconosciuti in base a fattori clinici, risultati correlati con i rischi maggiori di mortalità in caso di ondate di calore. I distretti, in collaborazione con i servizi socio-assistenziali e i medici di medicina generale, hanno verificato la presenza di una solida ed efficace rete di supporto e di un caregiver in grado di gestire le diverse attività di monitoraggio attivo previste.

Il Centro di epidemiologia, salute ambientale e il Centro Sistemi previsionali ambientale di Arpa Piemonte – fino al 15 settembre – si occuperanno di monitorare gli effetti sulla mortalità nella città di Torino e nei capoluoghi di provincia, in particolare proprio sui soggetti ultrasettantacinquenni.

È stata poi realizzata la campagna informativa "Caldo? Istruzioni per l’uso" clicca qui, con il nuovo pieghevole distribuito presso gli ambulatori dei medici di medicina generale e delle ASL, le farmacie, gli ospedali, gli uffici pubblici e gli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali, e con un poster affisso negli studi dei medici di medicina generale. Il depliant e il poster contengono consigli, raccomandazioni e informazioni utili ad affrontare l’emergenza.

martedì 13 luglio 2010

Raccolta rifiuti agricoli 2010

CARMAGNOLA: lunedì 19 luglio dalle 08,00 alle 12,00 presso Piazza Italia (mercato del bestiame)
RIVA P/ CHIERI martedì 20 luglio dalle 08,00 alle 12,00 presso Cooperativa Agricola Rivese loc. Vercellina
POIRINO: mercoledì 21 luglio dalle 08,00 alle 12,00 presso peso pubblico Cascina Rubina
CHIERI: giovedì 22 luglio dalle 08,00 alle 12,00 presso Consorzio Chierese per i Servizi Strada Fontaneto 119
SANTENA: Venerdi 23 luglio dalle 08,00 alle 12,00 presso Piazzale Area Industriale Via Circonvallazione 186

Gli agricoltori potranno conferire nel punto di raccolta ritenuto più comodo. E’ necessario portare con sé il timbro ed i dati aziendali.

Rifiuti conferibili gratuitamente:
teli agricoli neutri – teli pacciamatura –film da imballaggio per pallets – cordame in nylon – reti per rotoballe – vasellame di vario genere – alveoli in polistirolo – sacconi per concime – manichette per irrigazione

Non sarà garantito il ritiro di materiali eccessivamente sporchi.

Per informazioni:Consorzio Chierese per i Servizi (Ufficio Comunicazione) 011/941.43.43


Certi della vostra collaborazione porgiamo cordiali saluti



L’Assessore all’Ambiente
Giovenale Giobergia